Piccolo esempio delle patacche grilline

 

Rai - trasmisione porta a porta

Pubblicato su 10 gennaio 2014 da 

Sul web girano tante bufale, si sa. Purtroppo capita anche per la politica. In questi giorni ce ne è una fantastica, alimentata dai grillini: il Pd ha salvato le pensioni d’oro che l’eroico movimento 5 stelle voleva abolire. Il meccanismo è sempre lo stesso: si racconta una cretinata, si pubblica l’elenco dei parlamentari colpevoli del “voto vergogna”, si scatenano i troll, si crea un putiferio e qualcuno finisce per credere sia vero. Di solito non rispondo a queste cose, perché davvero mi fa specie che si scenda a questo livello. Ma oggi evidentemente sono meno paziente del solito, e così vi beccate il racconto di questa vicenda.

Mercoledì non si votava una legge, ma delle mozioni. Quindi, qualunque fosse l’esito del voto non ci sarebbero stati effetti concreti, i pensionati d’oro avrebbero continuato a percepire la pensione come prima. Per carità, le mozioni hanno potere d’indirizzo, ma in questo caso obbligare l’aula a parlarne non aveva un gran senso perché sta per iniziare la discussione di una legge su questo tema e sarà quella la sede in cui si potrà fare qualcosa di concreto. Avremmo potuto utilizzare il tempo in modo più saggio, discutendo provvedimenti importanti, ma tant’è, così hanno voluto i grillini per esigenze di propaganda.

Come sempre accade quando si discutono mozioni, anche mercoledì ogni gruppo ha presentato la sua. Noi abbiamo votato contro quella del movimento 5 stelle perché nel merito non ci convinceva su diversi aspetti: era un po’ confusa, per certi aspetti contraddittoria, per altri discutibile. Abbiamo votato a favore della nostra che rivendicava le misure già assunte in legge di stabilità sul tema pensioni d’oro e impegnava a fare altri interventi e a utilizzare le risorse ricavate dalla riduzione delle pensioni d’oro per alzare quelle più basse. Oltre a ribadire la necessità di correggere l’errore drammatico che ha prodotto gli esodati.

Basterebbe questo a spiegare la malafede di chi ci attacca. Ma è peggio di così. Perché alla nostra mozione i grillini hanno votato contro. Ovvero hanno fatto esattamente quello che abbiamo fatto noi, votando a favore della loro mozione e contro la nostra. Insomma, se fossimo come loro, avremmo potuto fare lo stesso giochetto e denunciarli pubblicamente di aver provato a salvare le pensioni d’oro.

Ma per fortuna -nostra e di questo paese- non siamo come loro. Non giochiamo sulla ignoranza diffusa della differenza tra una mozione e una legge, non travisiamo la realtà per interessi di parte, non cerchiamo lo sfascio. Alcuni ci dicono che sbagliamo a fare così, che dovremmo anche noi combattere su questo terreno.

Ecco, io su questo non sono d’accordo.Non siamo in parlamento per lucrare sulla rabbia, per fare pessimi comizi e cattiva propaganda. Ci stiamo per provare a risolvere i problemi degli italiani, che è molto più complicato. A volte ci riusciamo, altre no. Spesso sbagliamo. Ma almeno ci proviamo.

A questi metodi da pataccari non ci abbasseremo mai.

http://orfini.wordpress.com/2014/01/10/piccolo-esempio-delle-patacche-grilline/



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...